venerdì 29 agosto 2014

Recensione: "Poirot sul Nilo" di Agatha Christie



Titolo: Poirot sul Nilo
Autore: Agatha Christie
Edizione: Oscar scrittori moderni Mondadori
Prezzo: 9,00€
Trama: Il destino ha riunito un eterogeneo gruppo di viaggiatori sul lussuoso battello da crociera "Karnak", in navigazione sul Nilo.
Tra essi la personalità dominante è senz'altro quella di Linnet Ridgeway, la ragazza più ricca d'Inghilterra, abituata a essere sempre al centro dell'attenzione. Attorno a lei gravitano un fidanzato respinto e diversi accaniti ammiratori che se ne contendono i favori. Ciascuno dei personaggi ha però una sua storia e un suo segreto da custodire, accuratamente nascosto sotto un'inappuntabile facciata di rispettabilità e di perbenismo. Fra i turisti c'è anche Hercule Poirot, una volta tanto in vacanza; ma anche in questa occasione il suo ozio è destinato a durare poco. Nel giro di poche ore, infatti, a bordo del "Karnak" si consumano ben due delitti, e la tranquilla crociera si trasforma in una disperata caccia a un assassino diabolicamente astuto.

 
Agatha Christie non si smentisce mai e, anche questa volta, è riuscita a stupirmi e a lasciarmi col fiato sospeso fino all'ultimo: proprio pochi minuti fa ho concluso la lettura di questo giallo travolgente, dopo un'ora intera attaccata alle ultime 70 pagine che mi separavano dalla conclusione dell'enigma.
 
Il giallo inizia in sordina, con un Hercule Poirot in viaggio sul Nilo - questa volta finalmente in vacanza!- che si trova però coinvolto nella risoluzione di due omicidi, a distanza di poche ore, due omicidi che sembrano collegati, in compagnia dell'amico commissario Race, sul "Karnak" perché sulle tracce di un pericoloso assassino. Il pericoloso assassino avrà a che fare con i misteriosi delitti che si stanno verificando sul battello? Chissà.
Sul battello viaggia Linnet Ridgeway, una giovane e ricchissima ereditiera in viaggio di nozze con il neo-marito Simon Doyle, che la sposa dopo aver piantato in asso l'innamoratissima ma squattrinata fidanzata.
Il succedersi degli eventi ha un andamento quasi frenetico, poiché i delitti sono molto ravvicinati, e le soluzioni e le apparenze che appaiono ovvie al lettore vengono sempre smontate, una dopo l'altra, dalle deduzioni e dai dubbi di Poirot, per poi arrivare alla conclusione dove l'investigatore, brillantemente ed immancabilmente, scioglie tutti i nodi venuti al pettine.

Oltre alla finissima indagine psicologica di ogni singolo personaggio e all'investigatore Hercule Poirot che mi stupisce e diverte sempre, in questo romanzo ho apprezzato molto anche l'ambientazione esotica che non avevo mai avuto il piacere di ritrovare in un romanzo della Christie - non ancora, ma credo di aver capito che "Poirot sul Nilo" fa parte della così detta "Trilogia esotica" dei gialli della Christie.


Credo che parlare troppo a lungo di un giallo faccia passare a chi legge la recensione la voglia e la curiosità di leggerlo, dunque chiuderò qui consigliandovelo caldamente.
"Ecco perché la maggior parte delle belle storie d'amore finisce in tragedia."

x5
Giorgia Blogger

6 commenti :

  1. Sembra molto molto accattivante! Conosco, se così si può dire, Poirot da poco ma mi ha subito conquistato :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poirot ha il potere di conquistare tutti fin da subito! :) Cosa hai letto della Christie?

      Elimina
  2. Ho letto qualche libro della Christie e Poirot mi piace tantissimo! Io ci ero già affezionata da piccola che vedevo i film sempre con mia madre :3
    La mia migliore amica va pazza per tutti i libri di Agatha Christie e per tutti i gialli! :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho ancora visto nessun film tratto da un giallo di Agatha Christie! Quali mi consigli? ;3

      Elimina
  3. U.U recensione intrigante (e per fortuna non spoilerosa..) Agatha Christie mi sorprende sempre di più... Ancora qualche libro e appenderò un poster in camera mia con il suo ritratto :D Per ora ho letto Dieci piccoli indiani, ma sarà solo il primo di lunga serie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spoilerare un giallo sarebbe un vero delitto :p

      Elimina

I tuoi commenti nutrono il Libro Incantato, dai anche tu un contributo col tuo passaggio! :)